Poste Italiane ha aderito al Progetto Platoon con i fondi della Commissione europea, per il programma Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione. I tecnici certificati Ege (Esperti Gestione Energetica) dell’azienda potranno avvalersi della piattaforma Platoon, che punta ad ottimizzare in tempo reale l’utilizzo e la gestione delle risorse energetiche attraverso soluzioni scalabili, replicabili e sicure che contribuiscono ad incrementare il consumo di energie rinnovabili, usando sistemi di calcolo e di analisi distribuiti su più elaboratori.

Coinvolti otto Paesi europei

Poste sarà partner del progetto con cinque milioni di metri quadri di superficie tra centri di distribuzione per la logistica, uffici postali e sedi direzionali. Un progetto che coinvolge altri otto Paesi europei, anche per le costanti azioni a sostegno della salvaguardia dell’ambiente e per la decarbonizzazione degli immobili. 16 gli edifici del Comune di Roma individuati per testare il meccanismo di rilevazione ed analisi dei consumi energetici. Impianti di raffreddamento e riscaldamento genereranno ulteriori dati per la piattaforma Platoon, che suggerirà interventi per ridurre la ricorrenza dei guasti, migliorare l’efficienza operativa e ridurre i costi di manutenzione. I dati raccolti saranno utilizzati anche per ottimizzare i consumi di luce elettrica in funzione delle dimensioni degli ambienti. Per maggiori informazioni clicca qui: https://www.postenews.it/2020/09/29/poste-il-motore-che-fa-crescere-litalia-2/.